Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Friuli Venezia Giulia Friuli's Hinterland Prata di Pordenone

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Prata di Pordenone

Description

The town's name has clear Latin origins and derives from "Pratum" (lawn). Municipality in the province of Pordenone, located on the border with the region of Veneto, it is composed of a main center, divided into two districts, Prata di Sopra (upper) and Prata di Sotto (lower), and from several nearby villages. Formerly devoted mainly to handicrafts and agriculture, today it is an important industrial center.
The town, from its foundation, was linked to the accounts of Prata that recieved it in fief: a family, whose presence is documented since the early XII century. A representative of the Counts of Prata, Gabriele, provoked the attack and was responsible of the destruction of the local castle by the troops of Treviso in the XIII century. The attack was caused by the alliance of Counts with the Bishops of Belluno and Feltre. Another member of the family, Guecello II, became mayor of Padua and supported Ezzelino da Romano in an attempt to conquer the whole region. In the middle of the XIII century, the Patriarch of Aquileia regained control of the area, forcing the lords of Prata to a peace agreement, highly disadvantageous for them. In the XV century the Prata were directly involved in the conflict between the Popes and anti-Popes, which produced the reaction of the Patriarch of Venice, who had the whole area devastated. In the XV century, like many other towns in Friuli were submitted to the domain of the Venetian Serenissima Republic and the fief of Prada was granted to the Family Floridi of Spilimbergo.

Attractions:
- the Parish Church, renovated and enlarged in the XVIII century, features a facade in Neoclassical style, delimited by engraved columns provided with capitals. Inside are preserved statues of the artist Modolo completed in 1748, a XVII century altarpiece by the Narvesa, and another XVIII century one painted by Amigoni, a XIX century fresco of Fabris and an altarpiece by Gavagnin;
- the temple of the Knights of St. John, built in the XVI century, contains valuable sculptures and artworks in Gothic style of XIV century;
- the capital with Madonna and Child, located in front of Palazzo Brunetta. It is a XVI century painting, masterpiece of the artist Tolmezzo;
- the Church of Saints Simon and Jude, with its valuable late XV century frescoes, attributed to Gorizio;
- Villa Brunetta with its gardens adorned with statues and its frescoed parlors;
- the XVI century Villa Morosini Memmo, today seat of the Town Hall.

Map

This town web page has been visited 24,196 times.

Choose language

italiano

english