Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Apulia Lecce and Salento Otranto

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Otranto

Description

Situated on the most Eastern point coast of the peninsula of Salento, Otrantogives its name to the channel that divides Italy from Albania.

The antique Hydruntum has Messapi origins (an ancient Italic population). The city was an Ancient Greece colony before becoming a Roman Municipium. Otranto submitted over the centuries the domination of Byzantine, Norman, Anjou and Aragon civilizations. In 1480 the city was attacked by the Turks that killed the population and destroyed the Monastery of San Nicola di Casole, seat of one of the most important libraries of the Western World. The Turks remained for a year until the Aragon army liberated the city.

Surrounded by fortified walls, Otranto features a typical medieval district with stoned streets that converge to the predominant Cathedral, built on the ruins of a Roman Domus, a Messapi village and an Early Christian Temple, all with traces evidenced during the refurbishments of the late XX century. Started in 1080, the façade features a large rose window and a Baroque portal; the plan is a Latin Cross with one central nave and two aisles and semicircular apse with two side chapels. The major attraction is the splendid mosaic floor, which features scenes of the Old Testament in the main nave and episodes of the life of the prophet Jonas in the apse. In the right aisle, there are 7 large wall showcases that preserve the remains of the martyrs of Otranto, killed by the Turks on the hill della Minerva.
The Aragon Castle was built by Ferdinando I d'Aragona in 1485, after the Turk's raid, to defend the city from similar attacks. The pentagon shaped plan proposes bulks (Alfonsina, Duchessa and Ippolito) and a fortress known as "il Torrino".

The first religious building edified in Otranto was the Basilica of San Pietro, one of the major evidenced expressions of the Byzantine art in the whole Southern Italy. Built in the VIII century the construction features a Greek Cross and preserves inside frescos with scenes of the New Testament (the Last Supper, the Baptism of Christ and the Feet Washing).

Not to miss: the Sanctuary of Santa Maria dei Martiri, built on the Hill della Minerva, where 800 innocent inhabitants of Otranto were slayed by the Turks, the Church of the Vergine degli abissi, the Chapel dello Spirito Santo, also known as the Chapel of the Madonna dell'Altomare.

Map

This town web page has been visited 35,219 times.

Choose language

italiano

english