Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Abruzzo Chieti, Pescara and Teramo Ortona

Most viewed in Ortona

  • Agriverde Wine Resort Ortona

    Biotechnical principles are the heart of the newly-designed Agriverde Winery, built in perfect harmony with the landscape. Natural materials and forms cnjure up the rippling sea and gentle hillsides between the Adriatic coast and mount Majella. The modern...

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Ortona

Description

Town in the province of Chieti, situated on a high cliff overlooking the Adriatic, Ortona has always been a major port of Abruzzo. Inhabited by Fretani, it then became part of the domain of the Roman Empire, as evidenced by some findings brought to light (Roman paths and portions of fences of the urbs). After the fall of the Empire, it was conquered by the Byzantine, Franks and Normans, before being annexed by the Kingdom of Naples. In the XV century, because of rivalry between Alfonso of Aragon and the Republic of Venice, Ortona was invaded by the Venetians who destroyed the port, the warehouses and the arsenals, without, however, being able to enter into the city. In this period dates the construction of the Castello Aragonese. During the Second World War, it was heavily damaged by the bombing, so that Churchill named it the "Stalingrad of Italy".

Among the most valuable monuments, worth of mention:
- the Cathedral of St. Tommaso, rebuilt after the devastating bombing of World War II, it contains the remains of the apostle, brought here in the XII century from the Island of Chios. The Cathedral Museum presents around 40 paintings dating from the XIV century onwards, coins, silverware, and various archaeological finds.
- the Holy Trinity Church (XVII century);
- the Church of Santa Maria of Constantinople destroyed by the Turks first and much later by the Nazis
- the Church of St. Catherine, with a Baroque stone portal;
- the Chapel of the Crucifix, adjacent to the Church of St. Catherine, with a crucifix of the XV century;
- the Aragonese Castle, built in the XV century on a cliff overlooking the sea. Severely damaged by landslides and the bombing of World War II, it has only recently been restored.
- Palazzo Farnese, built by Giacomo della Porta and houses the Municipal Gallery and the Municipal Library.
- Palazzo De Sanctis, overlooking the square entitled to St. Thomas.

Map

This town web page has been visited 41,693 times.

Choose language

italiano

english