Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Latium Ciociaria Ceprano

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Ceprano

Description

Town located in the lower part of the Lazio region, in the province of Frosinone, washed by the rivers Liri and Sacco, Ceprano was a colony founded by the Romans in 328 B.C., and named "Fregellae".
In 1994, during an excavation, the important discovery of "homo Argil", probably the oldest in Europe, attest that the area was already inhabited since more ancient times. The current name probably honors the name of the important family Ceparia.
Due to its favorable geographic location along some of the most important ancient trade routes, on the border between the Kingdom of the Two Sicilies and the Papal States, Ceprano was often raided and looted by the Goths of Totila, and later by the Saracens. Here Gregory VII assigned to Robert the Guiscard, the throne of Apulia and always here, in 1230, Emperor Federico II was acquitted of excommunication and later, king Manfredi swore allegiance to Innocent IV - suffering the humiliation of crossing the entire bridge of the Liri, holding the reins of the horse of the Pope, while, a few centuries later, the troops of Joachim Murat were defeated by the Austrian ones.

Sites of Interest:
- the archaeological park, a series of systematic excavations to unearth the remains of Fregellae, of which several exhibits are on display at the Archaeological Museum;
- a water tank of the Roman Imperial era;
- the Rosetta Stone on the river Liri, which indicates the place where the remains of King Manfredi were found;
- the milestones bordering between the Papal State and the Kingdom of Naples;
- the XIII century medieval watchtower, circular in shape, the only survivor of three that were defensive supports of the ancient city walls;
- the Church and Convent of Saint Anthony, built in the XVI century along the ancient Via Latina. The church, recently restored, features a single nave plan with a wooden XVI century altarpiece which dominates the apse;
- the Church of Sant'Arduino, built in 1930, just outside the historical city, where, according to tradition, the Saint stopped to restore himself on his return from the Holy Land;
- the Church of San Rocco, which was rebuilt in 1969 to replace the previous structure destroyed during the bombing of the Second World War;
- the Collegiate Church of Santa Maria Maggiore, almost completely rebuilt after the damages suffered by the bombings of World War II, features a medieval structure - although the traditions establish that the original structure was erected in 45 A.D. by the apostle Peter on his way to Rome. The interior, in neo-Classical style, retains some relics of Sant'Arduino and a marble urn in which are preserved the remains of King Manfredi, found during works to rebuild the bridge over the River Liri in 1614;
- the Sanctuary of the Madonna del Carmine (XIX century).

Map

This town web page has been visited 26,363 times.

Choose language

italiano

english