Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Veneto Venice Surroundings Vigonovo

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Vigonovo

Description

The town's name derives from the Latin "Vicus Novus" (new village). Municipality in the province of Venice, located where the Naviglio crosses with the river Brenta, on a flat area on the border with the territories of Padua, the area of Vigonovo is particularly rich in springs and water sources and is also crossed by the channel Piovego and other smaller streams. The local economy, once based primarily on agricultural activities, is now linked to the presence of important footwear industries.
The first inhabitants of this area were the Etruscans, Euganee and Paleo-Venetian populations, that subsequently were all removed by a tribe, originally from Asia Minor, who settled here around year 1000 B.C. Later colonized by the Romans, the area was enriched by important roads, such as the Via Emilia Altinate, built by the Consul Lepidus to connect Padua with Altino and Aquileia. After the fall of the Empire of Rome and the descent of the barbarian tribes, the main centers of the Veneto region all submitted raids and looting, which forced the local inhabitants to seek refuge on the islands of the lagoon. Only in the VI century the inhabitants of Vigonovo returned to the mainland and rebuild their village where it stands today. The area was then ruled by the Lombards and invaded by the Hungarians, and after year 1000, the town was directly involved in the clashes between Padua and Venice. Subjected to the first, in 1405, it was submitted, like the other towns of the Veneto region, to the Serenissima Repubblic of Venice, until it was conquered by Napoleon. It was later assigned to the Austro-Hungarian Empire and, finally, became part of the Kingdom of Italy.

Attractions:
- the Archpriest Church, originally built in the late sixth century and rebuilt in the XVI and later modified in the first half of the XVIII, presents a series of classical forms. The façade of extreme elegance, is enriched with four half-columns with base and capitals, and a pediment. The building is flanked by a tall and slender Bell Tower, highlighted by a particular play of colors. All this is complemented by a dome shaped roof topped by a slender spire. The Bell Tower dates from the late XIX century;
- Palazzo Zanon, today seat of the Town Hall, was built in the second half of the XIX century by the architect Zanon;
- the XIX century Villa in Via Naviglio;
- the XVIII century Villa Dorighello;
- the XVI century Euganean Well of trachyte;
- the XVIII century Villa Smania;
- Villa Sagredo with its adjoining chapel, built in 1690;
- the XVIII century Villa Bellini;
- Villa Draghi.

Map

This town web page has been visited 24,361 times.

Choose language

italiano

english