Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Veneto Venice Surroundings Noventa di Piave

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Noventa di Piave

Description

Noventa di Piave is a town in the province of Venice, located on the left bank of the river Piave, on the most eastern border with the territories of Treviso. The abundance of water makes the land very fertile and suitable for the cultivation of cereals and vines.
The first settlement was created in the V century B.C. by the Opitergini (an ancient Italic population), in an area characterized by woods, ideal for obtaining timber, and a lagoon full of islands and rich in fish. The presence of rivers gave way to a rapid transportation of goods and people. The area was later colonized by the Romans, who settled here in the II century B.C. and built a series of road arteries which, at the time, connected to the major cities. Already in 167 A. D., Barbarian tribes tried to conquer the territories, but found a strong opposition thanks to the legions of Emperor Marcus Aurelius. After the fall of the Roman Empire, other populations tried to conquest what others had failed previously: Visigoths, Huns, Goths, Heruli, Swabians, Lombards, Franks and Hungarians. Around year 1000 the Emperor Otto III granted the lands to the Patriarchate of Aquileia. The inhabitants were directly involved in the clashes between the Ezzelini and the Camino, and later in others between the latter and the Scala family. It submitted the domain of the Serenissima Republic of Venice and subsequently the advent of Napoleon, who granted the town with the recognition of independent municipality.

Attractions:
- the Archpriest Church of San Mauro, built in 1152 and restored in the XV century. In the first half of the XVI century, the building was flanked by a Bell Tower and in the second half of same century two aisles and the choir were added. The original building was destroyed in 1917 during the war and a new structure was built in its place, completed in 1923. The present building features a Romanesque style façade divided into two distinct parts: a lower porch with three arches supported by columns and an upper one that features a rose window and is surmounted by a gable roof. The interior proposes three naves divided by columns with capitals that support arches, that form a semicircular apse. The color effects and the frescoes of the artist Donadon represent a very elegant style. The church is flanked by an exceptionally tall Bell Tower, built on a solid foundation, interrupted only by a series of mullioned windows, arches and a clock. It ends with a tympanum and a high spire. Inside, of the first original building, remain the XVIII century marble statue depicting the Virgin Mary, by the Marchiori, a XV century icon of the Virgin and a processional cross dating between the XII and XIII centuries;
- the Church of the Redeemer;
- the Oratory of Ca'Memo;
- the XVIII century Villa Bortolussi;
- the mosaics of the Roman Ages;
- Villa Ca'Zorzi;
- Villa Da Mula.

Map

This town web page has been visited 23,927 times.

Choose language

italiano

english