Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Apulia Imperial Puglia Trani

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Trani

Description

Trani was founded by a legend by Tyrrhenian, the son of the Greek god Diomede; but the first historical traces are dated to the III century A.D. The Golden Age of the city was certainly in the Middle Ages, when the Archbishop's seat was moved here from Canosa and the port became one of the departure points for the Crusades to the Holy Land. After a difficult period with the Anjou, Trani became an important commercial port under the Aragon domination. Under the Spanish rules the trading and political importance of the city expanded in all Southern Italy and Trani was proclaimed main city of its region. Important title that, at the times of Murat, went in favour of Bari.

The city's visit cannot start anywhere else but from the Hohenstaufen Castle, built by Federico II on the shore of the Adriatic Sea, in a strategic defense location over the port and at short distance from the Cathedral. The castle has a square plan, a large central courtyard and four square shape corner fortified towers.

The Cathedral entitled to San Nicola Pellegrino, is the main monument of Trani. The Cathedral, started in 1099, year when this young Greek assassinated at Trani was canonized by Urban II, was completed in 1143 and built in a typical Apulian-Romanesque style. It presents a Latin Cross divided into a nave and two aisles with a series of aligned columns,; the nave proposes a gallery with fourteen three pointed arches. The transept is supported by wooden beams whilst the aisles feature groined vaults. The facade features few openings: only the rose window, one arched window and three large windows. The bronze doors are of Barisano da Trani, the same artist of those of the Cathedrals of Monreale and Ravello.

Worth a mention: Palazzo Torres, built in XVI century by Martino Torres, Palazzo Lambert (1420), the Palazzo Arcivescovile, the Palazzo Caccetta (1456), Casa De Agnete (1283), Palazzo Antonacci Telesio (1761).
The Monastery of Colonna, built between XI and XII century by Lord Goffredo Siniscalco. The facade features typical elements of the Romanesque style and inside preserves a wonderful wooden Cross of XV century, slightly damaged during the Saracen raids and a precious altar offered by the Grand Duke of Tuscany in exchange for part of the relics of Santo Stefano, venerated here since 1684.

Map

This town web page has been visited 33,697 times.

Choose language

italiano

english