Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Latium Latium countryside Sutri

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Sutri

Description

Sutri (ancient Sutrium) is a town in the province of Viterbo, located on a tuff stone cliff spur overlooking the Via Cassia. Important archaeological evidence in the area, from different periods, confirm the presence of settlements since ancient times. Founded, according to tradition, by a population of sailors coming from the East, the Pelasgians, the area was certainly inhabited since the Bronze Age. The area had a strong and effective development, both agricultural and commercial, with the Etruscan colonization, ended in 181 B.C. with the capitulation of Veio, in favor of the growing power of Rome. After the fall of the Empire, like most of the possessions of Rome, the town was the subject to the raids of Barbarians. Involved in the struggle between the Byzantines and the Lombards, it was ceded by the Lombard king Liutprando to Pope Gregory II. According to tradition here, in a nearby cavern, Berta, the sister of Charlemagne, banished from the court for being in love with a man of humble origins, gave birth and raised her son Orlando (or Rolando), the later hero of several medieval tales that narrate his feats of chivalry.
After being destroyed by a fire in 1433, started by Nicolò Fortenbraccio, the town submitted a period of economic decline.
Sites of Interest:
- Porta Vecchia (Old Gateway), of Etruscan-Roman origins, refurbished in the Middle Ages. It features stone blocks of the Etruscan period and brick elements of the Roman Ages;
- the Cathedral, built in Romanesque style on an existing religious building dating from the dawn of Christianity. The Bell Tower dates back to 1200, while the interior, enhanced by a floor of polychrome Cosmati tiles, preserves a statue of the school of Bernini and a table in the Byzantine style of the XIII century. Also interesting is the Antiquarium, with Roman and medieval exhibits, housed in a room behind the choir and the crypt, that dates back to year 1000;
- the Church of the Madonna del Parto, entirely carved into the tufa rock. It was originally an Etruscan tomb, transformed by the Romans in a temple dedicated to the god Mithras, and finally, into a church, with the advent of Christianity;
- the Etruscan necropolis, built in the tufa rock;
- the Amphitheater, of Etruscan and Roman origins with an elliptical shape, excavated in the tufa rock;
- the Cave of Orlando, a cavern of Etruscan origins where, according to tradition, the Paladin of France, Orlando, grandson of Charlemagne, was born;
- the Catacombs of St. Juvenal.

Map

This town web page has been visited 23,886 times.

Choose language

italiano

english