Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Veneto Belluno and Belluno Dolomites Sappada

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Sappada

Description

Sappada is a municipality in the province of Belluno, located on the border where the Veneto region meets with Austria and Friuli Venezia Giulia, in the eastern part of the Dolomites. The municipality is washed, at the foot of Mount Peralba, by the river Piave. The town is composed of fifteen villages which preserve intact old wooden houses with gable roofs, typical of the Dolomites. It is a popular tourist destination, throughout the year, for skiing and hiking lovers. From here depart several trails between the local environment with several shelters along the way.
The area is particularly rich in forests and fauna and was subjected to the Patriarchate of Aquileia. It is believed that the founders, supported by the particular local dialect, still spoken today, were of Austrian origins, who, in the XI century abandoned the valley to escape from the oppression and injustice of the local lords. In exchange for loyalty and an annual fee, the Patriarch gave them a new chance to settle in these places. The first inhabitants were engaged in the hard work of transformation from forest areas to cultivated lands with cereals and livestock. For a period the town belonged to the Cadore region while later, in the XIV century, it was incorporated into the territories of Carnia. The entire region prospered under the Venetian rule and this secured a period of development and tranquility to the center. This state of well-being ended with the advent of Napoleon and the subsequent domination of the Habsburgs. In the mid-XIX century, the town passed from the province of Udine to the one of Belluno.

Attractions:
- the Church of Santa Margherita, built in the second half of the XVIII century, it features a Baroque style and is enriched with precious frescoes by Barazza and a XIX century altarpiece depicted by Riessler;
- the Chapel of St. Anthony, built 1726 and features a charming construction with pitched roof and a polygonal apse;
- the Sanctuary of Regina Pacis, built in 1973 and designed by the architect Ria;
- the Calvary, composed of thirteen chapels and a church;
- the several chapels of the different villages;
- the Church of St Oswald which dates back to 1732;
- the Orrido dell'Acquatona, a deep gorge formed by the erosion of the stream;
- the fauna Park in Muhlbach;
- the House-Museum of rural culture;
- the Waterfalls in Muhlbach;
- the sources of the Piave;
- the Museum of the Great War;
- the Museum of Ethnography.

Map

This town web page has been visited 29,583 times.

Choose language

italiano

english