Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Sardinia Sardinian West Coast Arbus

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Arbus

Description

The origins of the town's name are uncertain: for some historians it derives from "albus" (white, due to the presence in the area of light-colored granite rocks), while for others from "arburis" for the massive amount of trees in the area, and finally for others from "arabus", referring to Middle Eastern populations that besieged the Sardinian coast.
In the province of Medio Campidano, located on the Southwest coast of Sardinia, the municipal territory is one of the largest in the region and includes, besides numerous districts, the mountain range of Mount Arcuentu, an entire hillside that slopes into the sea and a large coastline area that stretches for 50 miles and so it is extremely heterogeneous. Originally the local economy was devoted to mining and farming, while today it is largely open to tourism.
The area was already known by the Phoenicians, that extracted minerals here, but the exact date of foundation of the town is uncertain. Originally in the area of Arbus, there were several small settlements, that ended depopulated as a result of continuous looting and raids imposed by the Spanish and the Aragonese. To avoid this, the population concentrated in a larger and more defensible urban core, the present main centre. The first documented mention of the existence of this settlement goes back to the first half of the XIV century, in a text that attests that the town was part of the Marquisate of Quirra. In the early XVI century, the town was ceded to a Catalan noblewoman, Violante Carroz, but always depended from the Marquisate of Quirra until 1836, it was assigned to the territory of Iglesias.

Attractions:
- the Parish Church of San Sebastiano Martire, which was built in the IV century in Byzantine style, later expanded and subject of several restorations. In 1663 began the construction of the Bell Tower;
- the Church of the Blessed Virgin of Itria, built between the XVII and XVIII centuries;
- the Church of Saints Cosmas and Damian;
- the Church of St. Anthony of Padua;
- the Church of Santa Barbara;
- the Church of San Lussorio;
- the beach dunes of Piscinas, among the largest in Europe, which extend for about 2 km and have recently obtained the recognition of UNESCO World Heritage as home to the deer and the turtle species Caretta Caretta,
- the Sardinian Museum of Knives.

Map

This town web page has been visited 29,837 times.

Choose language

italiano

english