Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Calabria Catanzaro and Vibo Valentia Vibo Valentia

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Vibo Valentia

Description

Antique Greek colony known as Hipponion, situated in a strategic location of the Mediterranean sea, with a perfect overview from Capo Palinuro in Campania to the Aeolian Islands in Sicily, Vibo Valentia inherited its name of Valentia, when the city was conquered by the Romans.

At the decline of the Roman Empire, the city was surrounded with fortified strongholds and walls by the Byzantines, but during the various raids of the Saracens, the city was destroyed. The rebuilding took place under the dominion of the Emperor Federico II of Hohenstaufen, who gave to the city a new name "Monteleone di Calabria" (name that was changed again to Valentia only in 1928).

On the Northern side of the city rises the Norman-Suebi castle, today seat of one of the most important Archeological Museums of Calabria, where it is possible to admire one of the five gold leaf pages which evidence the religious beliefs and practice in the Ancient Greece (Orphism). This specific one has engraved the precise instructions to reach a place of bliss. The Castle constructed under Ruggiero the Norman with building material from the Greek temples of the acropolis of Hipponion, was edified to protect the port area of Bivona from the pirate raids. The manor over the centuries was enlarged by the Anjou. Seriously damaged by the earthquake in 1783, it was used as a prison by the Borboni, before being refurbished to host the Archeological Museum.

Of major interest: the Greek and Roman traces evidenced by the Greek walls (VI-V century b.C.), ruins of a Doric temple (of the VI century b.C.) and the foundations of another two religious buildings, the rests of a Roman Thermal bath and some villas.

The Cathedral, in Baroque style, offers an important artistic impact and was built in '600 on the ruins of an antique Byzantine basilica of the IX century. The interior is decorated with plasters and preserves a marble group sculpture of the Madonna della Neve ('500) and an altar refurbished in 1811 with rare marbles from the ciborium of Serra San Bruno and a beautiful Cross ('500).

Not to miss: a visit to the Church of Santa Maria degli Angeli, with a wonderful wooden Cross; the Church of San Michele, a rare example of Renaissance architecture in Southern Italy; the Church of Spirito Santo, built in 1579 and the Church Santa Maria la Nova, that preserves the tomb of Ettore Pignatelli and a precious engraved marble of the artist Gagini.

Map

This town web page has been visited 20,451 times.

Choose language

italiano

english