Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Tuscany Grosseto - Maremma - Argentario Grosseto

Most viewed in Grosseto

  • Poggio Argentiera Tuscany Wines

    Gianpaolo Paglia, an agronomist born and bred in Maremma, and Justine Keeling, an English marketing manager, bought the estate in 1997. They started making Morellino di Scansano, with the existing 6 Ha of old and high quality producing vineyards, whilst...

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Grosseto

Description

Main city of the Maremma area, Grosseto is one of the few county boroughs (with Ferrara, Bergamo and Lucca) which has the old city center surrounded by an undamaged fortified wall, that has resisted through the centuries.

The local area was inhabited since the Prehistoric Ages, but the first documents that evidence the life of the city are only of the X century. The growth and the development of Grosseto is connected to the decline of the antique city of Roselle, destroyed by the Vandals and the Saracens in 935. The city was ruled by the Aldobandeschi till 1224; then it was conquered by the army of Siena, that also defeated all the rebellion attempts over the years of its dominion.

After the treaty of Cateau Cambresis and the fall of Siena under the dominion of Florence of the Medici, Grosseto became a fortress. During the period of the building of the fortified walls, the Moat Office was created with the intent to intensify the reclaim of the lands and the building of new roads.

The Medici neglected Grosseto and its lands and only with the arrival of the Lorena Family, thanks to Pietro Leopoldo, the county was separated from Siena and finally received a new political and economical order.

The Cathedral of San Lorenzo is, without doubt, the most interesting monument of the city. It was built on the ruins of the Church of Santa Maria Assunta; the façade, partially amended with the refurbishments of '500 by Lari, recalls the Romanesque style in the gallery and the rose window. The symbols of the four evangelist apostles in the lower part of the frame of the rose window, the large Gothic windows, the pillars and the South door are all masterpieces of the sculptor of Siena "Rustichini".

The Church of San Francesco, originally an important Benedictine convent, has an extremely simple architectonic layout. The only ornaments are the frame that runs around the whole roof, the pointed arch windows, a round window and a canopy over the main door that ends in a half moon shape plaque, that proposes a painting of the Madonna and Baby Christ, painted by the artist "Casucci", who also organized the building of the bell-tower, restored in 1927.

Not to miss: the Medicea Fortress, built in the second half of the '500, the stronghold of the North-East section of the walls; the Medicee Walls, built in a hexagon shape in 1574 on request of Francesco I, and surround the Old City center; Palazzo Aldobrandeschi, actually the seat of the Province; the Town Hall, the Salt House, The Old Court House, today seat of the Archeological and Art Museum of the Maremma; and Palazzo Tognetti, built in Liberty syle.

Map

This town web page has been visited 117,112 times.

Choose language

italiano

english