Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Latium Rome Surroundings Fiano Romano

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Fiano Romano

Description

Fiano Romano is a town in the province of Rome, which borders with the Bassa Sabina area and dominates the Tiber Valley. On the historical origins of the city there are no certain historical agreements: according to some scholars, in fact, Fiano was founded by the fugitives of Etruscan city of Capena, once it was defeated by the Romans, while according to another current of thought, it was built after the advent of Christianity, when the religious site of Feronia submitted a certain decline.
Fiano (Fundus Fianus or Flavianus) is mentioned for the first time in a document 840 A.D., later in 1013,it is mentioned among the possessions that Pope Benedict VIII sold the abbey of Farfa, while in 1081, Pope Gregory VII assigned the property of Castellum Flavianum to the monastery of San Paolo. Between 1300 and 1400 the Orsini family bought the property rights of whole village and sold it for 10,000 fiorini (guilders) to the Colonna Family. The latter, however, did not remain for long, lords of Fiano, because the property briefly returned to the Orsini who kept the domain until 1600. It then passed to Catherine de 'Nobili, mother of Cardinal Francesco Sforza, while later it was ceded to Orazio Ludovisi, then to the Ottoboni and, finally, to the Menotti.

Sites of Interest:
- the archaeological site of Lucis Feroniae, dedicated to the worship of the Italic goddess Feronia, whose temple, rich and sumptuous, was sacked in 211 B.C. by the troops of Hannibal;
- the remains of the Villa dei Volusii, discovered in 1962;
- the remains of several other rural villas (the villa of the Sasso di Fiano, the so-called villa della Standa, the Villa del Casale di Meana, the villa of Belvedere, the villa in the district of Baciletti, the villas in the area of Prato-La Corte) and the remains of the old port on the river;
- the Duke Orsini Castle, built strategically on a rocky outcrop and refurbished several times over the centuries, when it was first transformed from a rough medieval fortress into an elegant residence in the Renaissance and subsequently expanded and improved. It features two watchtowers: the smaller with a rectangular plan, while the larger, also known as the keep, features a circular plan. The Renaissance wing, built by Nicholas III Orsini, incorporates several rooms, richly decorated with frescoes, stucco decorations and wooden inlays;
- the XV century Church of St. Stephen the Newer. Inside are preserved a famous masterpiece of Antonio del Massaro, called the Pasture, the mausoleum of Nicholas III Orsini, some frescoes from the ruined Church of Santa Maria ad pontem, the Chapel of the Annunciation with a painting of Christ the Saviour and frescoes the school of the artist Pinturicchio;
- the Church of Santo Stefano the Older, now privately owned, fallen into disuse because located too far from the town, it features a basilica plan with three naves, in Romanesque style;
- the Church of Santa Maria ad pontem, now home to a Studio-Museum in which it is preserved a collection of artworks by Ettore de Conciliis, a famous Italian painter and sculptor.

Map

This town web page has been visited 35,192 times.

Choose language

italiano

english