Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Sicily Sicily Southern Coast Agrigento

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Agrigento

Description

Throughout the centuries, Agrigento has assumed different denominations: the Greeks called it Agrakas, the Romans Agrigentum, the Arabs Kerkent and the Normans Girgenti. Only in 1927 the city acquired its current name, Agrigento.
It was founded in 581 b.C. by a group of people from Gela, originally from Rodes and Crete and the Greek poet Pindaro descrive it "the most beautiful city of mortals". It was fortified by the tyrant Phalaris (who usually used a hollow bronze bull as an instrument of torture; the city reached its height under the tyrant Theron, becaming a military power and defeating the Carthaginians for may times. Economic stability, coupled with political strength, favoured a flowering of the arts: the Temple of Zeus was built, literature and the performing arts flourished (the philosopher Empedocle was born in Agrigento).
In 406 b.C. it was defeated by the Carthaginians and was quite totally destroyed; then it was re-built by Timoleon and in 210 b.C it was besieged by the Romans.
During 827 A.D., it was conquered by the Arabs, who made it richer and and enhanced its beauty by building numerous mosques. In 1087 it became a Norman seat. As of the XIV century, the town belonged to several noble families such as the Chiaramonte and the Montaperto families.
The archaeological area of Agrigento was declared by UNESCO World Heritage Site in 1997. The Valley of the Temples s the very symbol of the city with its spectacular temples dedicated to Juno Lacinia, Concordia, Hercules, Zeus Olympian and Volcano, in addition to many other Roman-Hellenistic remains.
Numerous and remarkable are the monuments present all over the city, among which we mention the Cathedral, erected during the XI century by bishop Gerlando, that has a Chapel dedicated to the same bishop, and the Chiesa di San Nicola (Church of Saint Nicholas), XIII century, that is now an Archeological Museum. Also, the Chiesa del Santo Spirito (Church of the Holy Spirit), and its homonymous Monastery, one of the most antique and best preserved monuments in Sicily; the Chiesa del Purgatorio (Purgatory Church), XVII century, that beholds eight allegorical statues representing "Virtue".

Map

This town web page has been visited 38,932 times.

Choose language

italiano

english